Come conquistare una collega

Corsi di seduzione online: in cosa consistono?
26 ottobre 2017
35 anni e ancora solo? Ho recuperato situazioni peggiori
28 ottobre 2017

Come conquistare una collega

Voglio spiegarti quattro potentissime tecniche relative al tuo più grande desiderio: come conquistare una collega. Come faccio a sapere che lo desideri così tanto? Un po’ perché tiro a indovinare, ma anche perché è la realtà di moltissime persone e clienti che vengono ai miei corsi. Tutti hanno una collega affascinante che vogliono sedurre.

Come conquistare una collega con le tecniche di Magnetismo Sociale

Come conquistare una collega? Guarda, è davvero facile. Con la tecnica numero 1 su come conquistare una collega ti insegnerò tutto quello che non devi assolutamente fare. Con le restanti strategie ti farò vedere come farti desiderare, come invitarla a casa tua, e come arrivare al bacio. Per il sesso, o sei un bravo seduttore di tuo, oppure dovrai partecipare a qualche mio corso. Troppo costosi? Per il valore che hanno non costano poi così tanto, ma comunque puoi sempre risparmiare e leggere i miei segreti sulla seduzione nei miei ebook.

Bene, arriviamo alle tecniche! Per prima cosa, se vuoi sapere come conquistare una collega, tieni a mente gli errori da non fare.

L’errore assolutamente più grave con le proprie colleghe è essere narcisisti e darsi le arie. Nel mondo della seduzione esiste un solo ed unico modo efficace per vantarsi senza venire scoperti, ed è l’arte del saper raccontare storie personali. Se non lo sai fare, tutto ciò che dici in tuo favore verrà visto come un atto di vanità. E si sa, chi si loda si sbroda.

Le colleghe detestano i maschi vanitosi. Anzi, spesso una donna in carriera vuole essere trattata da pari. Quindi smettila di parlare bene di te stesso, e impara piuttosto a) ad ascoltare attivamente, essendo sinceramente interessato alla conversazione b) offri qualcosa, fai affermazioni e non domande, non cercare di entrare in confidenza a tutti costi ma solo quando lei ti sta dicendo cose interessanti c) impara, se proprio vuoi parlare di te, a farlo tramite storie divertenti che nascondano al loro interno delle qualità che ti riguardano.

Facciamo un esempio: è sbagliato dire “sai baby, possiedo una macchina da 50mila euro, e mi sono potuto permettere un orologio da 2mila euro”. E’ sbagliato ostentare tutto ciò che è materiale.

Ma è anche sbagliato dire “ehy pupa, io sono la persona più coraggiosa di questo ufficio, lo sai vero?”. Come vedi non è una storia, ma un atto di vanità.

Sarebbe più giusto raccontare di quella volta in cui ti stavano per rubare l’orologio e volevi affrontare l’assalitore, ma siccome con te c’era tua figlia o tua nipote e hai visto che gli assalitori erano tre, hai preferito consegnare l’orologio e metterti al sicuro con la bimba”. Questa sì che è una storia sincera, che fa effetto ma anche tenerezza, ed è efficace perché sembra che non ti stai vantando, ma in realtà subcomunichi molto bene che ci tieni a tuoi cari!

Le donne amano gli uomini protettivi, l’ìmportante è che rimangano umili e non spacconi.

Altro errore da non commettere se vuoi conquistare una collega, è pensare che le tue avances non vengano notate dagli altri. Tutto ciò che fai e dici viene visto e notato. Se ti porti a letto una tua collega ma poi la molli il giorno dopo, come sarà la tua reputazione in ufficio? Pessima, sarai considerato un poco di buono.

Vuoi ancora sapere come conquistare una collega? Continua a leggere.

Come conquistare una collega: le tre tecniche infallibili

La prima tecnica per sedurre una tua collega (di lavoro o di università) è ignorarla fino a che non è lei a venirti vicino o addirittura venirti a parlare. Esatto hai capito bene. Ignorala, non la guardare, punta i tuoi piedi lontano da lei, se ti guarda incrocia le braccia senza far vedere che l’hai vista (devi sembrare chiuso, ma non di proposito. Deve pensare: che sfiga, ogni volta che lo guardo lui pensa ad altro).

Nel frattempo che sei chiuso verso di lei, sii solare, aperto e positivo con tutti gli altri e le altre. Questo mix la farà letteralmente impazzire dalla voglia di riavere la tua validazione sociale. Inizierà a toccarsi i capelli, a guardarti sempre di più, e a mangiarti con gli occhi, fino a che non verrà “casualmente vicino a te”.

A quel punto entra in scena la seconda tecnica: lascia che ti approcci lei (userà un pretesto) oppure usa tu una scusa qualsiasi. La normalità in ufficio, a lavoro e all’università vince sempre rispetto ad approcci da avanspettacolo. Parlaci tranquillamente con tono di voce rilassato, guardala negli occhi (ma senza fissarla troppo), sorridi il giusto. Ad un certo punto dille che siccome stai organizzando una cena a casa tua, avresti piacere venire anche lei. Deve essere una cena o una festa organizzata da te, invitando le persone che ritieni più vicine a te nel tuo lavoro (sia uomini che donne). Invita anche amici e amiche tue che non siano del tuo posto di lavoro.

Insomma, se incarni lo stereotipo di colui che organizza eventi fighi, la tua collega accetterà più che volentieri.

E arriviamo alla terza tecnica: il party. Devi essere l’anima della festa. Hai organizzato tu, quindi tutto deve essere al posto giusto. Casa ordinata e pulita, luci, musica, cibo e bevande, atmosfera. E’ molto cool pagare un barman per fare un open bar davvero professionale a casa tua.

Durante la festa lei avrà occhi solo per te, se hai fatto tutto giusto. Approfitta di una scusa qualsiasi per parlarle, portala a vedere casa tua, e parlaci con calma e in disparte. Questo è il momento giusto per baciarla. Se ci sta, bene. Altrimenti sei in mezzo ad una festa, divertiti e vedrai che farai un gran successo!

Ora tu ti chiederai: ma Simon, io non ho una casa adatta per ospitare una festa. E allora organizza una cena in un locale, affittando la sala da ballo. Ma Simon, io non ho i soldi per fare tutto questo! E allora organizza la festa assieme ad altri amici, dividendo i costi e portando molta gente. Ma Simon, non ho tutti questi amici e queste amiche!

E qui ti rispondo che il problema è proprio questo: la tua vita è così così, hai pochi amici, pochi soldi, non sei in grado di organizzare una festa, e pretendi che una tua collega di lavoro si fidanzi con te e non con un uomo più affermato?

Le colleghe si conquistano con il cosiddetto social proof, cioè con le caratteristiche di uomo sociale e di successo. Se non le hai, se a lavoro non sei stimato, se non hai né soldi, né look, né status (leggi il mio articolo chiave sulla triade MLS), non puoi conquistare una collega.

Puoi però imparare l’approccio a freddo, cioè con le sconosciute. Il vantaggio con loro è che non servono soldi, fama e successo. Le regole con le sconosciute cambiano totalmente ed è sufficiente sapere come flirtare, raccontare storie su di te, sapere come fare per prendere un numero di telefono, arrivare al bacio e infine alla camera da letto.

Ti insegno tutto questo ai miei corsi di seduzione o nei miei ebook. Per adesso, goditi queste importanti strategie su come conquistare una collega, e mi raccomando datti da fare! Evita di approcciare le colleghe sul posto di lavoro, evita di provare a baciarle subito, ma invece leggi e rileggi questo articolo e sii strategico!

Simon

HO UN REGALO PER TE
Vuoi un ebook completo con 51 segreti di attrazione? Scrivi nome e mail (reale), confermala e in 2 minuti avrai l'ebook.
Ai sensi della legge D. Lgs 196/2003 e s.m, autorizzi al trattamento dei tuoi dati personali contenuti nel presente form. Ma tranquillo, odio lo spam, non darò i tuoi dati a nessuno perché stanno su un server protetto, e ti prometto che non ti riempirò la casella di inutili messaggi.
Come conquistare una collegaultima modifica: 2017-10-27T17:27:44+00:00 da Simon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *