Coinvolgimento affettivo: come gestirlo e superarlo?

Perché le donne si stufano? La psicologia che c’è dietro
24 settembre 2017
Come superare la depressione per amore?
28 settembre 2017

Coinvolgimento affettivo: come gestirlo e superarlo?

Tutti noi siamo finiti almeno una volta nel coinvolgimento affettivo o in quella che in gergo si chiama ONE ITIS. Non ci vuole né un sociologo, né uno psicologo né tanto meno un criminologo per spiegare di che si tratta, perché in realtà tutti sappiamo il significato di questo termine. Come ci si libera però da questa situazione?

Liberarsi dal coinvolgimento emotivo

Non ci si accorge mai di essere arrivati a questo punto. Si sta talmente bene con l’altra persona che ci si sente innamoratissimi e non si capisce che in realtà si è vittime del coinvolgimento emotivo che può degenerare fino a plagiarti l’anima e la vita. Perché dico questo? Non per fare il figo con dei paroloni random, ma perché semplicemente se vivi una storia con un uomo che ama calcio per esempio e a te il calcio fa schifo, ma dopo un pò di tempo ti trovi a tifare insieme a lui la sua squadra del cuore sul divano, forse hai piegato i tuoi interessi a favore dei suoi. Per carità non c’è nulla di male, ma se oltre al calcio inizi a non prendere più decisioni di tua spontanea libertà e ti sembra di condividere tutto e di essere anime gemelle, forse sei vittima di un eccessivo coinvolgimento affettivo.

Com’è potuto succedere?

Semplicemente ci sono stati dei microfattori che ti hanno gradualmente portato fino a questo punto, ma sicuramente sono anche entrate in gioco delle leve psicologiche che hanno subdolamente e subliminalmente piegato la tua volontà.

Come recuperare questa situazione di coinvolgimento affettivo?

Il primo passo è il dubbio. Dubito di avere o meno il coinvolgimento emotivo. Se inizi a dubitare, puoi iniziare ad accettare di esserci dentro. Questo è il primo step per uscire dal coinvolgimento affettivo. Dopo di che gradualmente inizia a riprendere il controllo di te e se necessario, limita per un certo periodo la frequenza con questa data persona che ti ha “arrecato” questo “danno”. Non allontanarla totalmente e non prendere decisioni drastiche, ma stai più attento a quello che effettivamente vuoi. Se dall’altra parte non hai un manipolatore e hai fatto tutto da solo, allora anche l’altro ne sarà felice e riacquisterai più punti. In caso contrario potresti subire delle sfuriate ingiustificate a cui resistere per superare totalmente il coinvolgimento affettivo.
Ti consiglio di leggere anche il mio articolo su come farsi rispettare!
Coinvolgimento affettivo: come gestirlo e superarlo?ultima modifica: 2017-09-26T09:43:11+00:00 da Simon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *